Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Premi nell’ambito della ricerca scientifica e dell’innovazione tecnologica

premi-scienza-e-innovazione_home

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) raccoglierà per il tramite della rete diplomatico consolare, le candidature dei seguenti premi: “Italian Bilateral Scientific Cooperation Award”; “L’innovazione che parla italiano”; “Science, She Says!”.

Quanto all’Ungheria, gli avvisi disponibili in lingua inglese ed italiana per la presentazione delle candidature, saranno pubblicati sul sito dell’Ambasciata d’Italia in Budapest https://ambbudapest.esteri.it/ nella sezione “News” il prossimo primo dicembre 2023. Le proposte di candidatura dovranno pervenire all’indirizzo e-mail budapest.commerciale@esteri.it entro il 10 gennaio 2024.

1) “Premio Farnesina – Italian bilateral scientific cooperation award” (avviso in lingua inglese)

Il premio, giunto alla sesta edizione, è dedicato ad anni alterni a ricercatori italiani senior e junior che si sono distinti e che operano in Ungheria. Per questa edizione, il bando è rivolto a ricercatori under 35. Le candidature saranno esaminate da un Comitato scientifico costituito, oltre che dai Ministeri dell’Università e della Ricerca (MUR) e MAECI, dai Presidenti dei principali Centri di ricerca e dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI).

2) Premio “L’innovazione che parla italiano” (avviso in lingua italiana)

Il premio, giunto alla sesta edizione, è un riconoscimento dell’alto valore innovativo di startup tecnologiche che operano in Ungheria e fondate da cittadini italiani. Le candidature verranno esaminate da un Comitato tecnico coordinato da PNI Cube, associazione che riunisce gli incubatori e le “business plan competition” accademiche italiane, nata con l’obiettivo di stimolare la nascita e accompagnare al mercato nuove imprese ad alto contenuto di conoscenza di provenienza universitaria.

3) Premio “Science, She Says!” (avviso in lingua inglese)

Il premio giunto alla sua seconda edizione, verrà conferito a cinque giovani ricercatrici straniere under 40 provenienti dall’ Africa e Medio Oriente; Asia e Pacifico; Europa; America centrale e meridionale; America del Nord, che saranno selezionate da una giuria composta da rappresentanti dei principali enti di ricerca pubblici, del MUR e della CRUI, oltre che del MAECI.