Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

COVID-19 – Stato di emergenza e nuove misure restrittive

Il Parlamento ungherese ha dichiarato lo stato d’emergenza, che attribuisce poteri speciali al Governo per il contrasto alla diffusione del COVID-19. Parallelamente sono state varate ulteriori misure restrittive, tra le quali si segnalano le seguenti, aventi particolare impatto sulla vita quotidiana:

– obbligo d’uso della mascherina nelle aree pubbliche di insediamenti con più di 10.000 abitanti (sono esclusi i bambini di età inferiore ai sei anni). Non è obbligatorio indossare la mascherina durante le attività sportive o nei parchi o aree verdi;

– coprifuoco dalle ore 20:00 alle ore 5:00 (è permesso uscire solo per motivi di lavoro, per emergenza sanitaria o per portare fuori i cani);

– chiusura ristoranti e bar. Possibile la consegna a domicilio;

– scuole superiori di secondo grado e università in educazione digitale, scuole elementari (fino ai 14 anni di età) e asili nido rimangono aperti;

– tutti i raduni sono vietati;

– negozi, parrucchieri e altri piccoli fornitori di servizi artigianali chiudono alle ore 19:00;

– divieto generale di tenere eventi: alle riunioni di famiglia ed eventi privati possono essere presenti al massimo dieci persone, i matrimoni sono possibili senza festeggiamenti con la presenza del capo della celebrazione o dell’ufficiale dello stato civile, dei testimoni dei nubendi, dei genitori, nonni dei nubendi, dei fratelli dei nubendi e dei figli dei nubendi;

– le gare sportive possono tenersi a porte chiuse, gli sport individuali sono ammessi all’aperto, ma gli sport di squadra amatoriali sono vietati. Le strutture per il tempo libero – sala fitness, piscina coperta, musei, teatri, zoo – sono chiuse;

– gli alberghi possono ricevere solo donne e uomini d’affari, ma non turisti.

I decreti tradotti verranno a breve pubblicati nella sezione Misure adottate in Ungheria.