Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Ordinanza del Ministro della Salute sulle regole d'ingresso in Italia dall'estero

Data:

31/03/2021


Ordinanza del Ministro della Salute sulle regole d'ingresso in Italia dall'estero

In data 30 marzo 2021, il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato una nuova Ordinanza sulle regole d'ingresso in Italia dall’estero.

La validità delle disposizioni, dal 31 marzo al 6 aprile, potrà essere oggetto di proroga. Nello specifico, si prevede che coloro i quali hanno soggiornato o transitato nei quattordici giorni antecedenti all'ingresso in Italia in uno o più Stati e territori ricompresi nella categoria identificata con la lettera “C” (tra i quali rientra l'Ungheria), debbano:

- sottoporsi ad un test antigenico o molecolare prima della partenza;

- sottoporsi a quarantena obbligatoria di 5 giorni indipendentemente dall’esito del test;

- sottoporsi ad un ulteriore test molecolare o antigenico al termine della quarantena;

Si ricordano i Paesi ricompresi nell’elenco “C”:

Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (incluse isole Faer Oer e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Francia (inclusi Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte ed esclusi altri territori situati al di fuori del continente europeo), Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (esclusi territori situati al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo (incluse Azzorre e Madeira), Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (inclusi territori nel continente africano), Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco.

Il testo dell’ordinanza è consultabile sul sito della Gazzetta Ufficiale.

Per maggiori informazioni sulle misure adottate in Italia, è possibile consultare la sezione Misure adottate in Italia della sezione Coronavirus del nostro sito web.


555